20 Ottobre, 2017
A- A A+

Il progetto Cardinali della Serenissima

Il presente sito nasce a corollario di una ricerca sui cardinali veneziani del Cinquecento, sul loro mecenatismo e sul ruolo svolto nella promozione di interscambi tra la cultura figurativa di Venezia e Roma nel periodo compreso tra i pontificati di Clemente VII e Clemente VIII (1523-1605), individuato come il più significativo per la storia della committenza artistica in questi due centri e della sua evoluzione in senso moderno.
Finanziata dal MIUR nell’ambito di un progetto di rilevante interesse nazionale (PRIN 2009) che ha coinvolto le Università di Udine e di Cassino e del Lazio meridionale, la ricerca in questione, coordinata da Caterina Furlan e Patrizia Tosini, ha avuto come obiettivo preliminare una ricognizione archivistica finalizzata da un lato al reperimento e all’edizione critica dei testamenti dei cardinali oggetto di studio, dall’altro del materiale documentario avente attinenza con le iniziative di carattere mecenatesco di cui costoro furono promotori, con le strategie abitative messe in atto in ambito veneto e romano, con le rispettive sepolture e con altri aspetti della loro vita pubblica e privata.
Consapevoli del carattere “aperto” di qualsiasi ricerca, specie se di tipo documentario, abbiamo ritenuto opportuno offrire agli studiosi non solo una visione sintetica dei materiali reperiti nel corso del nostro lavoro che troverà sbocco in un volume di imminente pubblicazione in cui saranno approfonditi gli argomenti sopra indicati, ma anche permettere a tutti gli interessati di incrementare questo data base attraverso la segnalazione di nuovi documenti.