22 Novembre, 2017
A- A A+

PISANI, Francesco - Profilo biografico

Nacque a Venezia, nel 1494, da Alvise e Cecilia Giustinian di Benedetto. Fu eletto cardinale in giovanissima età, il 1o luglio 1517, dopo l'offerta da parte del padre di 20.000 ducati "et uno rubin". Gli fu quindi suggerito l'approfondimento degli studi teologici per poter "onoratamente" sostenere la dignità cardinalizia, sebbene fosse già protonotario apostolico. Partì per Roma con lo zio, cardinale Marco Corner, e alla sua morte fu eletto vescovo di Padova (agosto 1524). Durante il suo episcopato fu avviata la costruzione della Villa dei Vescovi a Luvigliano (1535-1542), sotto la supervisione di Alvise Cornaro, erudito intellettuale e amministratore della Curia patavina, a cui probabilmente si deve il coinvolgimento nei lavori dell'architetto Giovanni Maria Falconetto. Da una sua relazione amorosa ebbe una figlia, Giulia. Durante il sacco di Roma (1527) fu preso in ostaggio e detenuto per un anno e mezzo nella fortezza angioina di Castelnuovo a Napoli. Insieme con i cardinali Francesco Corner e Marino Grimani, nel febbraio del 1532 ottenne l'esenzione del clero veneto dalle nuove imposizioni fiscali decretate da Clemente VII. Fu nominato amministratore apostolico di Cittanova (Novigrad) (1526-1535), di Treviso (1528-1538) e di Narbonne (1551-1563). Nel 1555 si dimise dalla diocesi di Padova a favore del nipote Alvise Pisani, futuro cardinale. Ebbe diversi altri benefici ecclesiastici, fra cui la commenda del titolo di San Marco fino al 1564. Morì il 28 giugno 1570 e fu sepolto nella basilica di San Marco a Roma.