24 Settembre, 2017
A- A A+

CORNER, Marco - Profilo biografico

Nacque a Venezia, nel 1482, da Giorgio ed Elisabetta Morosini di Francesco. Avviato alla carriera ecclesiastica, era protonotario apostolico quando il padre ottenne per lui, il 28 settembre 1500, il cardinalato grazie all'esborso di 15.000 ducati. Nel 1501 conseguì un canonicato a Padova e successivamente il possesso dell'abbazia di San Zeno a Verona e di quella di San Stefano di Carrara nel Padovano, con un'entrata complessiva di 3.000 ducati. Studiò all'università di Padova dopo essere stato eletto cardinale. Giunse a Roma alla morte di Alessandro VI e fu eletto vescovo di Famagosta (1503-1504). Restò in Curia per un anno prima di partire per Verona, dove diede avvio al restauro della cattedrale e alla costruzione della mensa vescovile. Fu nominato patriarca di Costantinopoli (1506-1507, 1521-1524). Nel 1509 riuscì a ottenere la revoca della scomunica di Giulio II contro Venezia. Ebbe poi diversi benefici ecclesiastici: l'abbazia di Santa Bona di Vidor nel Trevigiano (1511), il vescovado di Limassol (1514-1516); la precettoria dell'Ordine di San Giovanni a Cipro e la commenda della chiesa dei Santi Pietro e Felice nella città Costanti della diocesi di Tarragona (1514). Alla morte del papa si oppose all’elezione di Domenico Grimani al solio pontificio nonostante la comune appartenenza al patriziato veneziano. Nel 1517 il Corner aggiunse al vescovado veronese il possesso di quello di Padova. Si spostò allora a vivere ad Asolo. Di nuovo a Roma nel 1521, dopo la morte del Grimani (1523), prese possesso del palazzo di San Marco. Nell'estate 1524 tornò a Venezia, a causa di una grave infernità del padre; contratta a sua volta una grave malattia, morì il 26 luglio dello stesso anno. Fu sepolto nella chiesa di San Giorgio Maggiore a Venezia e in seguito tumulato nel monumento funebre dei Corner a San Salvador.